Il miliardario norvegese abbandona lo scetticismo, investe nello scambio di criptovalute locale

L’investitore miliardario norvegese Øystein Stray Spetalen ha fatto un’inversione di 180 ° nelle sue opinioni sulla criptovaluta questo mese e ora possiede in parte l’exchange di criptovalute MiraiEx.

Nello stesso mese, l’investitore miliardario norvegese Øystein Stray Spetalen è passato dal liquidare Bitcoin ( BTC ) come una „valuta senza senso“ a rivelare di essere entrato a far parte del consiglio del principale scambio di criptovalute norvegese MiraiEx.

La posizione precedente di Spetalen era che le criptovalute come Bitcoin dovrebbero essere „immediatamente“ bandite dalle autorità norvegesi ed europee a causa dell’effetto distruttivo che il loro mining ha sull’ambiente.

In un’intervista preregistrata proiettata alla conferenza DNB Invest il 18 marzo, ha detto:

“Bitcoin oggi consuma tanta energia quanto tutta la Norvegia. È estremamente ostile all’ambiente. Le autorità e l’UE dovrebbero vietarlo immediatamente. Quindi taglieresti considerevolmente le emissioni di CO2 […] È solo una sciocchezza. Stiamo andando bene con i sistemi di pagamento attualmente in vigore „.

Eppure il 26 marzo, in un’intervista al quotidiano norvegese Finansavisen, Spetalen aveva cambiato tono. „Quando i fatti cambiano, io cambio“, ha detto, „Ho incontrato i fondatori di MiraiEx Thuc e Øyvind il giorno dopo la registrazione del podcast, all’inizio di marzo, e ho capito di essermi sbagliato“.

Lo scambio di criptovalute norvegese e custode MiraiEx aveva appena raccolto 5 milioni di corone ($ 580.000) alla fine del 2020 per espandere ulteriormente le sue operazioni. Oltre a investire in uno scambio locale di successo e ad entrare a far parte del suo consiglio di amministrazione, a quanto pare anche Spetalen ha acquistato Bitcoin, anche se in quantità minore rispetto al collega miliardario norvegese Kjell Inge Røkke. Rivelando il suo investimento non specificato nella migliore criptovaluta, Spetalen ha detto:

“Quando ho letto anche che Kjell Inge Røkke era entrato in Bitcoin, è stato abbastanza ovvio. Non posso sopportare di vedere che Røkke guadagna soldi e non io „

Røkke è presidente della holding industriale da 6 miliardi di dollari Aker ASA, che all’inizio di marzo di quest’anno ha istituito un’unità dedicata per investire in progetti e società nell’ecosistema Bitcoin. L’unità è stata inizialmente capitalizzata con 500 milioni di corone (~ $ 58,6 milioni) e prevede di mantenere tutti i suoi asset liquidi investibili in Bitcoin.

È stato anche recentemente rivelato che il fondo pensione del governo norvegese da 1.000 miliardi di dollari, noto anche come Oil Fund e il più grande fondo sovrano del mondo, possiede indirettamente quasi 600 Bitcoin attraverso le sue partecipazioni di investimento.